Il Mio Albero delle Anime

venerdì 3 dicembre 2010

RACONTO: IL TERRIBILE CAPUCCETTO ROSSO

Oggi ho voglia di burle, ho voglia di strapparvi un sorriso, allora perchè non racontarvi una delle più famose favole "ALL'INCONTRARIO", questa è
IL TERRIBILE CAPUCCETTO ROSSO
di Gianni Rodari




C’era una volta un povero lupacchiotto,



che portava alla nonna
la cena in un fagotto.


E in mezzo al bosco
dov’è più fosco
incappò nel terribile Cappuccetto Rosso,
armato di trombone
come il brigante Gasparone…



Quel che successe poi,
indovinatelo voi.
Cliccare sull'immagine
per saperne la fine.



Qualche volta le favole succedono all’incontrario e allora è un disastro: Biancaneve bastona sulla testa i nani della foresta,



la Bella Addormentata non si addormenta,


il Principe sposa una brutta sorellastra,



la matrigna tutta contenta,



e la povera Cenerentola resta zitella e fa la guardia alla pentola.

e su questo vostro sorriso, voglio ricordarvi che aspetto ancora l'ultima partecipante per il mio gioco PIF, cliccate sul link:
GIOCO PIF

6 commenti:

  1. Bellissima!!! Inoltre che pazienza a trovare le immagini giuste!!
    Bravissima!!^_^

    RispondiElimina
  2. Carinissime queste favole all'incontrario!! Forse piacerebbero anche ai bimbi!!
    Un abbraccio, *Maristella*.

    RispondiElimina
  3. Gianni Rodari era e resterà un grande! punto fermo e di crescita nella mia formazione... complimenti Etoile per la scelta e la pazienza delle immagini... hai mai letto cappuccetto rosso e i tre porcellini di Roald Dhal in "versi perversi"? tranquilla anche lui è uno scrittore per l'infanzia

    RispondiElimina
  4. bellissimo e simpaticissimo il tuo post...Grande Gianni Rodari.Baci Anto

    RispondiElimina
  5. Ciao penso che tu ti sia sbagliata a scrivere il commento da me,non mi chiamo RITA e non pubblico
    il commento rivolto ad altre persone.Mi fa piacere aver visitato il tuo blog cmq.
    Ciao da Marianna.

    RispondiElimina
  6. Adoro Gianni Rodari da quando le sue novelle me le leggeva in classe la mia maestra delle elementari...grazie per questa bella storia;)

    RispondiElimina

Le parole possono avere mille significati se letti ma non ascoltate.......ma se scritte con il cuore, si può leggere tra le righe la loro sincerità.
Grazie per il tuo commento bella stellina